Ravvedimento operoso

Ultima modifica 22 settembre 2021

Variazione tasso di interesse legale
Dal 1° gennaio 2020  il tasso di interesse da applicare per il ravvedimento è pari allo 0,05% annuo ( Decreto 12 dicembre 2019) 

  • Il Ravvedimento operoso consente al contribuente di pagare l'imposta dovuta con una sanzione ridotta rispetto alla sanzione normale. A seconda del ritardo il contribuente potrà pagare interessi e sanzioni ridotte  sulla base del numero di giorni di ritardo (scema allegato)
  • Il ravvedimento operoso è disciplinato dall'Articolo 13 del decreto legislativo 472/97
  • Il ravvedimento operoso è utilizzabile solo se la violazione non sia stata già contestata e comunque non siano iniziate attività amministrative di accertamento delle quali il contribuente abbia avuto formale informativa.
  • In caso di ravvedimento, le sanzioni e gli interessi vanno versati sommandoli all'imposta e quindi con lo stesso codice tributo.

In allegato lo schema per l'applicazione delle sanzioni relative al ravvedimento operoso "lunghissimo".
L'Ufficio Tributi è a disposizione per ulteriori chiarimenti.