Canone delle esposizioni pubblicitarie e pubbliche affissioni

Ultima modifica 27 ottobre 2021

Il concessionario del servizio di riscossione e accertamento del canone delle esposizioni pubblicitarie e pubbliche affissioni è la società ICA IMPOSTE COMUNALI AFFINI SRL con sede a Roma - Via Lungotevere Flaminio n. 76 - C.F. 02478610583 e P.I. 01062951007.

Ufficio Pubblicità e Pubbliche Affissioni

Viale Matteotti, 65 - Certaldo, nei locali della "Casa delle Associazioni" (ex Galleria Boccaccio)

Orario di apertura: dal lunedì al venerdì, ore 9.00 - 12.00

Mail: ica.certaldo@icatributi.it 

Telefono 0571 1601594 - solo per urgenze: 338 1394446 

 

Dal 1° gennaio 2021 è in vigore il canone unico patrimoniale delle esposizioni pubblicitarie, delle pubbliche affissioni, delle occupazioni di suolo pubblico e del canone mercatale, disciplinato dai commi da 816 a 847 della L. 27 dicembre 2019, n. 160.

Il Comune di Certaldo ha istituito il canone patrimoniale, a decorrere dal 1° gennaio 2021, con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 2 del 17.02.2021, approvando il relativo Regolamento.

ESPOSIZIONI PUBBLICITARIE

Presupposto del canone

Il presupposto del canone per le esposizioni pubblicitarie è la diffusione di messaggi pubblicitari, anche abusiva, mediante impianti installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico del territorio comunale, ovvero all'esterno di veicoli adibiti a uso pubblico o a uso privato, ivi comprese la diffusione di messaggi pubblicitari attraverso forme di comunicazione visive o acustiche.

Soggetto passivo

È tenuto al pagamento del canone il titolare dell’autorizzazione del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso. In ogni caso è obbligato in solido al pagamento il soggetto che utilizza o dispone del mezzo per diffondere il messaggio.

È altresì obbligato in solido il soggetto pubblicizzato, ovvero colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.

Disciplina degli impianti pubblicitari

L’installazione e la modifica di mezzi pubblicitari è soggetta alla presentazione al SUAP di SCIA ai sensi del vigente Codice della Strada e dell’art. 19 della L. 241/1990. La SCIA deve essere presentata utilizzando la modulistica disponibile sul sito internet del Comune con le modalità ivi previste. Alla stessa deve essere allegata la seguente documentazione:

a) documentazione tecnica prevista dal Codice della Strada;

b) richiesta per l’ottenimento del nulla osta tecnico dell’ente proprietario della strada, se la stessa non è comunale:

c) se l’installazione viene effettuata su suolo pubblico, richiesta per l’occupazione del suolo pubblico e richiesta per la manomissione del suolo pubblico

d) se in zona a vincolo paesaggistico, documentazione necessaria per l’espletamento delle procedure previste dal D.Lgs. 42/2004;

PUBBLICHE AFFISSIONI

Per impianti di pubbliche affissioni si intendono tutti gli impianti di proprietà del Comune, collocati esclusivamente su aree pubbliche o immobili privati sui quali il Comune esercita il diritto di affissione.

Per l'effettuazione delle pubbliche affissioni è dovuto al Comune, in solido da chi richiede il servizio e da colui nell'interesse del quale il servizio stesso è richiesto, il canone, applicando le riduzioni e maggiorazioni, in funzione della durata, del numero e delle dimensioni.

MISURE TARIFFARIE

Le tariffe per l’anno 2021 relative al canone unico patrimoniale sono state approvate con Deliberazione di Giunta Comunale n. 38 del 05.03.2021.







Delibera approvazione regolamento CUP
Allegato formato pdf
Scarica
Regolamento Canone Unico Patrimoniale
Allegato formato pdf
Scarica
Delibera approvazione tariffe CUP 2021
Allegato formato pdf
Scarica
Allegato 1_Tariffe Esposizione pubblicitaria
Allegato formato pdf
Scarica
Allegato 2_Tariffe Pubbliche Affissioni
Allegato formato pdf
Scarica