Furti in abitazioni, suggerimenti

Ultima modifica 31 dicembre 2020

Premessa

Il problema dei furti in abitazione è un problema che produce particolare allarme sociale. Per tale ragione l'azioni di contrasto a tale reato suscita la massima attenzione degli Organi Istituzionali e delle Forze dell'Ordine, per l'attuazione di tutte le iniziative volte alla prevenzione ed alla repressione del fenomeno. In tale ottica la Polizia Municipale è stata chiamata a collaborare con le forze di Polizia dello Stato, per un'attenta vigilanza del territorio, che conduca all'identificazione di persone sospette ed alla segnalazione o repressione di situazioni riconducibili alla problematica di cui sopra.
Appare inoltre importante promuovere il coinvolgimento dei cittadini, che possono svolgere un ruolo essenziale per assicurare, nell'ambito di un modello di sicurezza partecipata, un capillare controllo sociale, segnalando ogni situazione sospetta o meritevole di verifica da parte delle Forze dell'Ordine. In tal modo sarà meglio garantito un efficace deterrente nei confronti dei malintenzionati e potranno essere messe a disposizione delle Forze di Polizia indicazioni che potrebbero rivelarsi preziose per l'attività investigativa.

Raccomandazioni utili

1) Chiudere sempre tutti gli ingressi.

2) Installare :
   -Dispositivi antifurto possibilmente collegati a numeri di soccorso pubblico 112 o 113;
   -Porta blindata con spioncino;
   -Videocitofono o telecamere a circuito chiuso;
   -Grate alle finestre o vetri antisfondamento.
3) Illuminare le zone buie.

4) Non tenere in casa grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore.

5) In caso di presenza di oggetti di valore, fotografarli e conservare un'accurata descrizione dei medesimi.

6) Non mandare bambini o anziani ad aprire la porta tranne si tratti di conoscenti.

7) Nei casi di assenza lasciare alcune luci e/o la radio e/o la televisione accesi (in commercio esistono timer per programmare l'accensione/spegnimento in tempi stabiliti).

8) Non lasciare mai la chiave sotto lo zerbino o in posti facilmente intuibili.

9) Ricordare che in caso di furto i primi posti esaminati dai ladri sono armadi, cassetti, vestiti, vasi, quadri, letti e tappeti.