Menu

Palazzo Stiozzi Ridolfi

Notice

Palazzo Stiozzi Ridolfi

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Gennaio 2014 18:38

25 Apalazzoridolfi-smallIl complesso occupa da solo un intero isolato ed è indubbiamente molto suggestivo; è di notevole pregio ed è composto da un palazzo e da due torri che si affacciano rispettivamente sulla Costa Alberti e su Via Boccaccio. Nel 1999 è stato oggetto di un progetto di ristrutturazione per suddividerlo in appartamenti di grande prestigio. Parte dell'immobile è stato ceduto al Comune per ricavarne locali di uso pubblico, compresa l'area verde retrostante la Casa del Boccaccio. Il palazzo ha subito diversi rimaneggiamenti nel corso dei secoli. Ha un'ampia facciata prospettante Via Boccaccio e Piazza SS. Annunziata a cortina di mattoni con un portone centrale cinquecentesco e quattro finestre disposte simmetricamente al piano superiore; a destra di chi guarda si innalza una torre, un'altra svetta sul retro. L'ampio parco si estende dalle mura retrostanti fino a fondo valle inglobando l'antica strada che costeggiava le mura stesse.
 
A colpo d'occhio la facciata merlata di questo suggestivo edificio dà la netta impressione del Medioevo, in realtà questo è uno dei palazzi più rimaneggiati di tutto il centro storico. Alla fine dell'Ottocento, i proprietari di allora, nel restaurarlo, cercarono di togliere tutto ciò che nel corso dei secoli si era andato ad accumulare sulla facciata, la ripulirono, tolsero i segni che il tempo vi aveva lasciato e cercarono di dare un tocco medioevale a ciò che medioevale era già, forzando gli elementi decorativi. Tesero cioè al ripristino della scena urbana medioevale. Così ecco per esempio i merli che sono molto suggestivi, ma certamente falsi. Così viene inventata una porticina ad arco acuto sulla facciata a sinistra di chi guarda, le bifore con colonnine marmoree e i ferri battuti a forma di drago. Il cortile interno del XIII secolo è di grande interesse con porticato a colonne in cotto e capitelli in pietra tufacea che si ritrovano anche in altre parti del nucleo di Certaldo antica. Il parco si adagia sulle pendici della collina del Castello e racchiude la primitiva via, che girava intorno alle mura, chiusa nel 1896. Accanto alla torre, sempre sul lato di Via Boccaccio, sono visibili tre bellissimi archi a sesto acuto ciechi. Data la posizione centrale rispetto alla via è probabile che in origine questo edificio con il loggiato aperto ospitasse il mercato che, date le dimensioni del Centro, doveva essere abbastanza esiguo. Gli archi gotici dimostrano che questa parte del Centro fu costruito a partire dal XIV secolo e non prima.
 

PALAZZO STIOZZI RIDOLFI
The palace alone occupies an entire block and is indubitably very evocative. This very prestigious complex is composed of a palace and two towers that overlook, respectively, Costa Alberti and Via Boccaccio. Since 1999 work has been going on to restructure the palace by dividing it into exclusive apartments.
Part of the property was given to the City to make premises for public use, including the park area lying behind the Boccaccio's House. The palace has seen various adaptations over the centuries. It has a wide brick façade facing onto Via Boccaccio and Piazza S.S. Annuziata and a sixteenth century central portal, with four windows placed symmetrically on the floor above. To the right stands a tower, with another rising at the back. The extensive park grounds stretch from the back wall to the bottom of the valley and include the ancient road skirting the walls. At first sight the crenellated façade of this evocative building gives one the distinct impression of being right in the Middle Ages. In reality this is one of the most reworked buildings in the entire historic center. At the end of the nineteenth century, the owners at that time restored the building, attempting to remove everything that had accumulated on the façade over the centuries. They had been it cleaned, removing all the signs that time had left, and tried to give a medieval touch to what was already medieval, forcing the decorative elements. In other words, they were trying to revive the medieval urban scene. Thus, for example there are merlons, which are very charming, but certainly false. And a small Gothic arched door on the façade to the left was invented, along with the two-light windows with slender marble columns, and the dragon-shaped wrought iron decorations. The thirteenth century inner courtyard is of great interest with its arcade of brick columns and tufa capitals, typical elements also found in other parts of old Certaldo. The park lies on the slopes of the Castle hill and encompasses the early street that wound around the walls and was closed in 1896. Next to the tower, on the Via Boccaccio side, are three beautiful blind Gothic arches. Given its central position on the street, this building was probably originally an open porch where the market was held, which was probably quite small, given the size of the town center. The Gothic arches show that this part of the town was built no earlier then the fourteenth century.