Logo dell' Ente

Home Comunicati Stampa Conversione al led, Cucini: “Il futuro è già iniziato”

Conversione al led, Cucini: “Il futuro è già iniziato”

PDF  Stampa  E-mail 

Via CiariIl Comune di Certaldo sarà uno dei primi comuni toscani ad avere tutto l’impianto di illuminazione pubblica con tecnologia led. Non si tratta di un annuncio ma di un fatto concreto perché i lavori di sostituzione e rinnovo degli impianti sono già iniziati e si concluderanno, da contratto, entro e non oltre il novembre 2019. Al termine ci saranno in tutto 2.320 punti luce led, di cui 178 su nuovi pali, e saranno efficientati 79 quadri elettrici; con una fonte luminosa, il led appunto, che non emette raggi infrarossi né ultravioletti, dà migliore visibilità, riduce l'inquinamento luminoso (la luce non va verso il cielo ma solo verso terra) e le emissioni di CO2.

 

Il rinnovo dell’illuminazione pubblica di Certaldo è stato reso possibile grazie alla cosiddetta finanza di progetto. Chi ha fatto l'investimento avrà poi l'onere di occuparsi di fornire al Comune di Certaldo anche l'energia elettrica e di pagare la bolletta, di intervenire per tutte le esigenze di manutenzione ordinaria e straordinaria ricevendo, come corrispettivo, una canone mensile da parte del Comune di Certaldo, per la durata massima di 10 anni. Il Comune di Certaldo pagherà un canone che di fatto è già al di sotto di quanto spendeva finora di energia elettrica ogni mese, ma al termine della concessione tornerà nella totale disponibilità dell'impianto modernizzato ed efficentato e potrà quindi rivolgersi direttamente ai fornitori di energia elettrica e ridurre ulteriormente i costi di bolletta. Impianto che, fatto non secondario, ha un impatto ambientale assai ridotto rispetto a quello esistente.

 

“E’ stato un importante lavoro iniziato tre anni fa con il nostro ufficio tecnico e con il Consiglio Comunale – spiega l'assessore Piero Di Vita – abbiamo approvato il PAES (Piano di Adozione per l'Energia Sostenibile) che faceva una ricognizione dell'inquinamento atmosferico e vincolava l'amministrazione comunale al conseguimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2. Poi la Giunta, anche al fine di portare avanti più investimenti possibili, ha scelto di perseguire questo investimento in “project financing”. Dalla manifestazione di interesse per raccogliere proposte è stata selezionata quella della Manutengroup scrl sulla base della quale è stato redatto lo schema di bando. Entro un anno i lavori saranno conclusi”.

 

“Con il rinnovo totale dell’illuminazione pubblica con tecnologia led Certaldo entra già nel futuro e lo fa con un investimento sostenibile che migliora la qualità di vita, la sicurezza delle strade e riduce i consumi e l’impatto ambientale – dice il sindaco, Giacomo Cucini – l’amministrazione porta in fondo uno dei progetti più innovativi ed importanti in programma. Intervento che darà un beneficio immediato ma avrà costi diluiti nel tempo. Diamo così il nostro contributo all'obiettivo 20 / 20 / 20: ovvero ridurre del 20% le emissioni di CO2 nell'aria, aumentare del 20% l'efficienza energetica, entro il 2020. E riaccendiamo quei 575 lampioni che attualmente vengono spenti per risparmiare dalle ore 24.00 alle 08.00: più luce, più visibilità e sicurezza, più vitalità nelle nostre strade e negli spazi pubblici. Il futuro di Certaldo parte da qui”.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 14 Gennaio 2019 09:49 )
 
fine