Logo dell' Ente

Home Comunicati Stampa PUMS: il momento delle proposte per la nuova viabilità

PUMS: il momento delle proposte per la nuova viabilità

PDF  Stampa  E-mail 

PUMS - logo - quadrato - webDopo un percorso articolato e partecipato iniziato nel 2017, il PUMS – Piano Urbano Mobilità Sostenibile – è arrivato ora vicino al traguardo: martedì 6 novembre 2018, alle ore 21.15 nella Saletta di via II Giugno, il sindaco Giacomo Cucini ed i tecnici della società Aleph presenteranno le prime proposte operative di intervento sulla viabilità urbana. Obiettivo: ridurre l’attraversamento complessivo del centro da parte degli automezzi, decongestionare alcune aree, produrre meno inquinamento acustico ed atmosferico, favorire la vivibilità del centro.

 

Il percorso del PUMS è stato caratterizzato prima dalle rilevazioni sul campo dei dati di attraversamento delle auto, poi dalle interviste agli automobilisti e dai sondaggi online, è proseguito con la realizzazione di un report presentato poi durante degli incontri pubblici, caratterizzati dal confronto tra Giunta, cittadini e tecnici esperti di problemi di mobilità. Tutte queste informazioni e indicazioni sono state rielaborate da Aleph che presenterà questo documento di sintesi che contiene delle proposte operative per andare ad alleggerire le criticità segnalate.

“A partire dal primo giorno di mandato questa amministrazione ha lavorato per favorire la maggiore vivibilità, sicurezza ed utilizzo sia delle infrastrutture che dello spazio urbano – dice il sindaco, Giacomo Cucini – ed il PUMS è lo strumento che, in questo percorso, ci siamo dati per migliorare la viabilità e mobilità. Il percorso partecipato, per sua natura, è stato più articolato e complesso di una scelta calata dall’alto, ma siamo certi che i frutti di questo percorso si vedranno. Diamo appuntamento a martedì 6 novembre senza fare anticipazioni troppo semplificative. Se tutti siamo d’accordo che l’obiettivo non è solo rendere scorrevole il traffico, ma avere alla fine un paese più sicuro, meno inquinato, più vivibile, sono certo che le proposte che faremo verranno apprezzate. La realtà oggettiva di Certaldo nel 2018 e le vie esistenti ci dicono che il territorio non si può cambiare e che la viabilità non si può stravolgere dall’oggi al domani senza contraccolpi, ma si possono invece adottare soluzioni ed accorgimenti che, accompagnando la modifica delle nostre abitudini, possono cambiare in meglio, per tutti, le cose. Vi aspettiamo il 6 novembre per parlarne insieme”.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 12 Novembre 2018 09:08 )
 
fine