Logo dell' Ente

Home Comunicati Stampa CITTADINANZA ONORARIA CONFERITA AL POPOLO SAHARAWI

CITTADINANZA ONORARIA CONFERITA AL POPOLO SAHARAWI

PDF  Stampa  E-mail 

SaharawiIl Consiglio Comunale di Certaldo del 2 agosto 2018 ha conferito all’unanimità la cittadinanza onoraria del Comune di Certaldo al popolo Saharawi, con la motivazione: “per il coraggio, la dignità ed il sacrificio con cui, in maniera non violenta, ha difeso il proprio diritto ad autodeterminarsi come Popolo e come Repubblica Democratica e che lo ha reso simbolo della lotta pacifica per l'indipendenza”.

 

Il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Lombardo ha consegnato le pergamene attestanti il riconoscimento concesso ai nove piccoli ambasciatori ed al loro accompagnatore.

Il Comune di Certaldo già dal marzo 1986 ha stipulato un patto di gemellaggio con la città di Hagunia (Repubblica Araba Saharawi Democratica) con lo scopo di affermare le basi di una solidarietà necessaria per un sostegno in direzione della giustizia e del conseguimento della libertà e della pace del Popolo Saharawi. Ed ogni anno ospita una delegazione di giovani che viene in Italia, ospite di amministrazioni comunali ed associazioni, per testimoniare la situazione del Saharawi ma anche per far trascorrere ai ragazzi un periodo di soggiorno che è anche occasione per controlli medici e cure ai quali non sempre hanno accesso nel proprio Paese.

La cittadinanza onoraria è uno strumento col quale l’Amministrazione comunale promuove i valori di solidarietà, della cooperazione e del rispetto dei diritti umani. Negli anni tale riconoscimento è stato destinato a premiare gli enti o le persone che si sono particolarmente distinte in opere letterarie, artistiche, culturali, nel campo dell’istruzione, della politica e del volontariato, con atti di coraggio e di abnegazione civica che hanno dato lustro alla Comunità certaldese. Il conferimento della cittadinanza onoraria all’intero Popolo, oltre a dare il giusto riconoscimento al diritto di una popolazione all’autodeterminazione, così come sancito dall’O.N.U., si pone come atto simbolico contro ogni sopraffazione, portando a conoscenza il perpetrarsi di una condizione di ingiustizia, convinti che l’azione politica del Popolo Saharawi possa essere un esempio per l’intera comunità.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Settembre 2018 13:21 )
 
fine