Logo dell' Ente

Notice
Home Comunicati Stampa Si è chiuso un 2015 super per i musei e il turismo a Certaldo

Si è chiuso un 2015 super per i musei e il turismo a Certaldo

PDF  Stampa  E-mail 
Francesca PinochiE' un 2015 dai grandi numeri quello che si è appena chiuso per la Certaldo del turismo e della cultura. A dirlo sono i dati che riguardano le presenze turistiche, ovvero il numero dei pernottamenti totali registrati nelle strutture ricettive (+8,6 nel 2015, dopo più di un decennio di costante crescita alla media del + 5,1 annuo), e gli ingressi nei musei del borgo alto, ovvero quanti decidono di prendere un biglietto per visitare gli spazi espositivi (+ 10%).

In Certaldo Alto, il Sistema Museale composto da Palazzo Pretorio e Casa Boccaccio, cui si uniscono il Museo di Arte Sacra e il Museo del Chiodo, ha confermato la crescita di visitatori ricominciata nel 2013, l'anno eccezionale che vide decine di eventi culturali in occasione del VII Centenario della nascita di Boccaccio. Nel 2013 gli ingressi passarono dai 19.610 dell'anno precedente a ben 26.552. Un trend che, di mese in mese, proseguì nel 2014 per arrivare a 27mila ingressi e si è confermato ulteriormente a fine 2015, con oltre 30mila ingressi registrati.

E il dato di crescita degli ingressi ai Musei procede di pari passo con l’incremento costante delle presenze turistiche. Questa estate, in seguito all'analisi dei dati del periodo 2000 – 2014 fatta dal Centro Studi Turistici di Firenze, si era visto come Certaldo avesse fatto registrare il raddoppio delle presenze turistiche nel corso di un periodo di 14 anni, passando da 51.826 a 104.328 l'anno, con un incremento percentuale annuo del 5,1%. Nel 2015, nel periodo gennaio-settembre (secondo i dati disponibili ad oggi dalla Città Metropolitana di Firenze), la crescita è proseguita con un trend del +8,6%, il dato più positivo della Valdelsa fiorentina: a fine settembre erano già state più di 101.000 le presenze e, entro la fine dell'anno, si conta di superare ampiamente quelle del 2014.
 
“Questi dati sono importanti e ci confermano come la varietà dell’offerta culturale e turistica di Certaldo sia apprezzata e riconosciuta – spiega l’assessore alla cultura e al turismo, Francesca Pinochi – una grande soddisfazione per la nostra amministrazione comunale, che ha proseguito sul solco di un lavoro di promozione già avviato negli anni precedenti e che nel 2015 è stata capace di programmare un'offerta di eventi di qualità. Il Palazzo Pretorio ha visto un ciclo di esposizioni ispirate ai quattro elementi naturali unite dal titolo #4elements1palace, che è diventato anche l'hashtag col quale comunicare i nostri messaggi culturali e promuovere il territorio attraverso le nuove tecnologie; iniziativa che ha avuto, insieme ad altri nostri eventi, il patrocinio nazionale di “EXPO 2015”. Nel settore turistico, un particolare ruolo è confermato dalla Pro Loco, che gestisce i nostri uffici di informazione turistica e tiene aperto il Museo del Chiodo, oltre a svolgere un lavoro di promozione del territorio. In campo culturale, un'importanza particolare riveste la presenza dell'Ente nazionale Giovanni Boccaccio, ideatore di eventi di spessore all'interno della Casa di Boccaccio e punto di riferimento per studiosi di tutto il mondo. Ma sono convinta che Certaldo abbia ancora grandi potenzialità da esprimere in tanti ambiti e in collaborazione con tanti soggetti – dice l'assessore Pinochi – a partire dalla qualità del borgo e dal nome di Giovanni Boccaccio, e facendo forza su tanti eventi, da Mercantia alle iniziative che coinvolgono e organizzano le associazioni, fino alla nuova Disfida dei rioni e alla valorizzazione del settore enogastroagroalimentare. L'ottimo risultato ottenuto nel 2015 è anche il frutto della grande sinergia tra amministrazione comunale, associazioni e attività turistiche, ricettive e commerciali; non solo del borgo alto ma di tutto il comune. Una buona strada sulla quale intendiamo proseguire”

La presentazione dei dati relativi all'anno 2015 del Sistema Museale di Certaldo è stata anche l'occasione per fornite alcune anticipazioni sulla stagione espositiva 2016 programmata per il Palazzo Pretorio. Dal 13 febbraio partirà un nuovo ciclo espositivo denominato #ilViaggio, in cui si susseguiranno tre mostre che copriranno tutto l’arco dell’anno. Dal 13 febbraio al 3 aprile inaugura Gloria Campriani con la mostra personale “Habitat, la ricomposizione”, certaldese ma attiva con in musei e gallerie di tutta Italia, dal 23 aprile al 19 giugno la mostra di Luca Macchi “Immagine del mito”, dedicata alla spiritualità, e dall’8 luglio all’8 gennaio 2017 “Vive la vie”, pittura e altri amori a cura di Alain Bonnefoit, pittore affermato di fama internazionale e cittadino onorario di Certaldo dal 2013.
 
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 20 Gennaio 2016 09:06 )
 
fine