Logo dell' Ente

Notice
Home Comunicati Stampa TARI, ecco chi può avere le riduzioni

TARI, ecco chi può avere le riduzioni

PDF  Stampa  E-mail 

Il Comune di Certaldo ricorda che, anche per quest'anno, sono state previste delle riduzioni sul pagamento della TARI, la Tassa Rifiuti, per le utenze domestiche, a seconda del numero di svuotamenti del contenitore grigio (indifferenziato).

 

La TARI, Tassa Rifiuti, istituita dalla Legge n. 147 del 27 Dicembre 2013, ha sostituito la Tares, ed è destinata a finanziare integralmente i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, che a Certaldo viene gestito da Publiambiente. Le riduzioni per le utenze domestiche sono del 15% o del 30% a patto che si rispettino alcuni requisiti.

Anzitutto, le utenze non devono avere ricevuto sanzioni o segnalazioni per abbandono di rifiuti.

La riduzione del 30% sarà applicata alle famiglie che fanno registrare conferimenti di rifiuti urbani indifferenziati (ovvero lo svuotamento del contenitore grigio) fino ad 80 litri per abitante l'anno; la riduzione scende al 15% se conferiscono da 81 a 120 litri per abitante l'anno. A titolo di esempio, ad una famiglia di 3 persone dotata di un contenitore del grigio da 35 litri viene applicata una riduzione del 30% se effettua fino a 6 svuotamenti. La stessa famiglia ottiene una riduzione del 15% se effettua tra 7 e 10 svuotamenti nel corso dell’anno.

Si segnala però che tali riduzioni non sono concesse alle utenze che, nell’arco dell’anno di riferimento, non abbiano fatto registrare alcun svuotamento del contenitore grigio dei rifiuti indifferenziati.

Infine, si ricorda che sulla produzione di rifiuti indifferenziati non influisce lo svuotamento dei contenitori con tappo arancio, per persone affette da patologie riconosciute dal Servizio Sanitario e, per chi ha fatto specifica richiesta, i pannolini per bambini, fino al compimento del 3° anno, fino ad un massimo di 50 litri/settimana.

Piero Di Vita, assessore con delega all'ambiente, interviene in merito per ricordare quanto segue:

“Certaldo è stato premiato come "Comune riciclone" lo scorso 7 luglio per avere ottenuto il primo posto in Toscana per i comuni sopra 10.000 abitanti. Per questo ottimo risultato, che certifica la bassa produzione di rifiuti indifferenziati pro capite, ringraziamo tutti i cittadini e le aziende certaldesi virtuosi. Il premio va visto però come uno stimolo per proseguire con impegno sulla strada della riduzione e della una sempre migliore gestione dei rifiuti”.

“Un corretto smaltimento dei rifiuti è infatti indispensabile sia per il buon funzionamento del sistema di raccolta, che per la tenuta della pulizia e del decoro del nostro paese – prosegue Di Vita – e a questo riguardo vediamo ancora troppo spesso i cestini situati lungo le strade pieni di rifiuti indifferenziati provenienti da utenze domestiche. Considerato che l'utilizzo del contenitore grigio domestico è non solo un dovere sottoscritto nel momento in cui l'utenza viene attivata, ma è anche necessario per ottenere le riduzioni previste per la TARI, colgo l'occasione per invitare tutti i cittadini a provvedere periodicamente alla svuotamento del contenitore grigio. Ricordo che nel grigio rientrano precise tipologie di rifiuti che non possono essere riciclate, mentre altri rifiuti), come per esempio, l'olio esausto, possono essere conferiti gratuitamente presso il centro di raccolta situato nei pressi di via Toscana e non influiscono nel calcolo delle riduzioni”.

Publiambiente invierà con la prossima bolletta anche un prospetto schematico grazie al quale ogni utente potrà vedere il numero di conferimenti massimi di grigio per la propria utenza, in base alla grandezza del contenitore che ha in dotazione e del numero di componenti del nucleo familiare, per rientrare nelle specifiche riduzioni.

 
fine