Logo dell' Ente

Notice
Home Comunicati Stampa Dal 2 al 4 ottobre torna Boccaccesca

Dal 2 al 4 ottobre torna Boccaccesca

PDF  Stampa  E-mail 

Boccaccesca - logo webGusto, piacere e arte del buon vivere: a Certaldo tutto è pronto per Boccaccesca 2015. Dal 2 al 4 ottobre, con il patrocinio di EXPO 2015, al via la 17° edizione della rassegna dedicata alle eccellenze enogastronomiche e artigianali. Tante le novità per l'edizione 2015.

 

Nel corso della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta a Firenze presso la Sede di Confesercenti, è stato annunciato il programma e sono stati svelati i premi speciali che ogni anno la manifestazione riserva a personalità legate al mondo dell’enogastronomia.

 

Va al Marchese Piero Antinori che, con la realizzazione della Cantina al Bargino, ha coronato l’eccellenza della produzione vitivinicola della sua azienda il Premio Boccaccesca 2015, prestigioso riconoscimento che ogni anno viene assegnato ad un personaggio che ha portato la “toscanità” nel mondo.  

 

Il Premio Kyle Phillips attribuito dall’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana - ASET per il giornalista enogastroagroalimentare under 35 più anticonformista dell’anno, viene assegnato invece alla giornalista Barbara Giglioli.

 

E sono tante le novità dell’edizione 2015 di Boccaccesca che davvero trasformerà l’intera città nella capitale del gusto. L’amministrazione comunale ha deciso di rendere la manifestazione ad ingresso gratuito e di allestire oltre al Borgo Alto, la parte medioevale e suggestiva, anche il Borgo Basso. Qui, nella centralissima Piazza Boccaccio, per la prima volta, troveranno spazio gli espositori dell’artigianato artistico e inizierà un singolare percorso enogastronomico grazie agli esercenti delle attività locali che usciranno dalle loro botteghe e proporranno, ciascuno, un piatto tipico diventando così attori di un inedito street food esclusivamente made in Certaldo.

 

L’enogastronomia sarà poi protagonista nel Borgo Alto: espositori selezionatissimi metteranno in mostra prodotti di nicchia, mentre chef di primissimo piano si alterneranno in singolari cooking show alla fine dei quali, il pubblico che avrà prenotato (tel. 3331780432). Torna il Premio Chichibio, giunto alla XIV edizione e dedicato alle Scuole Alberghiere della Toscana. Gli allievi quest’anno si cimenteranno in una sfida culinaria sul tema del “riso”, alimento che si presta ad ogni interpretazione in cucina, dall’antipasto al dessert.

 

Tra le novità nella chiesa S.S. Tommaso e Prospero l’Enoteca di Boccaccesca incontra il Salumificio Toscano Piacenti. I partecipanti saranno così coinvolti in un’esperienza gastronomica da ricordare: la possibilità di sperimentare i migliori abbinamenti tra le ricette Piacenti e i vini dell'Enoteca che si potranno degustare a piacere, tramite l’acquisto di un apposito calice creato per Boccaccesca.

 

Un’area particolare sarà riservata agli scambi enogastronomici con le città gemellate con Certaldo, in particolare Kanramachi (Giappone), Chinon (Francia), Ripatransone e Cossignano (Regione Marche). Mentre incontri, presentazioni di libri, premi, si alterneranno senza sosta nella Corte di Palazzo Pretorio, non mancheranno momenti di spettacolo con parate in costume che si muoveranno per le strade del borgo e spettacoli circensi.

 

 “E' proprio per questa capacità di coinvolgere un intero territorio e rendere protagoniste le attività commerciali e le imprese dello stesso - ha affermato Nico Gronchi, Presidente Confesercenti Toscana - che, nello scorso mese di marzo, nell'ambito del Premio Campioni di Impresa lanciato dalla Fondazione Sviluppo Urbano, gli operatori commerciali di Certaldo hanno dimostrato di credere fortemente nella manifestazione, tanto da chiedere uno sviluppo della stessa anche nella parte "bassa" della città”.

 

“Boccaccesca cresce anno dopo anno  -  ha dichiarato Claudia Palmieri, direttore artistico della manifestazione - La nostra volontà è quella di portare il grande pubblico a vivere un'esperienza piacevole, unica, all'insegna della qualità e dell'eccellenza. Chi verrà a Certaldo troverà grandi chef, produttori selezionati, oggetti rari e particolari, in un clima di festa che sottolinea come il piacere del bello e del buono sia anche il piacere del vivere".

 

“L’Agenzia per lo Sviluppo dell’Empolese Valdelsa è sempre più impegnata nella valorizzazione delle produzioni enogastronomiche locali – ha dichiarato Tiziano Cini, direttore dell’ASEV -. Boccaccesca rappresenta un'occasione imperdibile per la crescita di un settore dove l’eccellenza diventa un must. L'affermarsi di questa rassegna in termine di visibilità e presenze, conferma che puntare sulla qualità è una mossa sempre vincente, che può fare da traino ad un intero territorio sotto tutti i punti di vista”.

 

“Boccaccesca è una rassegna in continua evoluzione, capace di promuovere il territorio e le sue eccellenze ma anche di aprire nuove finestre sul mondo – ha affermato Francesca Pinochi, assessore alla cultura del Comune di Certaldo -. Ospitare le città gemellate, e rendere gratuito l'accesso alla manifestazione sono due delle novità che esprimono la volontà di intercettare un pubblico curioso, che noi ci auguriamo essere sempre più numeroso”.

 

E tra le iniziative che vedono il pubblico protagonista torna FaceChef: il concorso di cucina dedicato a tutti coloro che frequentano Facebook. Il vincitore sarà premiato sabato 3 ottobre a Certaldo nel corso della manifestazione.

 

Tutti gli aggiornamenti e le novità su Boccaccesca sono nel sito www.boccaccesca.it e sulla pagina Facebook Boccaccesca Certaldo.

Per informazioni su Boccaccesca: info@boccaccesca.it;  tel. 3331780432

 
fine