Logo dell' Ente

Home Comunicati Stampa Contemporary Wine - Arte, gusto e sostenibilità 25-26 luglio Palazzo Pretorio

Contemporary Wine - Arte, gusto e sostenibilità 25-26 luglio Palazzo Pretorio

PDF  Stampa  E-mail 

11692642 376329365893014 7720464130087768720 nUn evento che unisce cultura del vino ed espressività artistica contemporanea

Ospiti internazionali come Alan Sonfist (Land Art Movement) che realizzerà una “Time Capsule”, Armando Tanzini (Do Not Forget Africa), Sayoko Onishi (butoh)

 

CERTALDO (FI) – Artisti, musicisti, danzatori, e naturalmente produttori di vino rigorosamente biologico e biodinamico, saranno insieme a Palazzo Pretorio il 25 ed il 26 luglio 2015, dalle 15:30 alle 23:30, per la prima edizione di Contemporary Wine. Un evento nuovo, con un format mai visto finora – assicurano gli organizzatori – per far provare ai visitatori un'esperienza olistica, a 360 gradi: che ruota attorno al vino, ma ambisce a parlare di ambiente, arte, cultura, ovvero di buon vivere all'insegna di un concetto chiave che tutto dovrebbe accomunare: sostenibilità.

L’evento, patrocinato dal Comune di Certaldo e dalla Regione Toscana, ha come temi l’Arte ed il Gusto, le due più rinomate eccellenze del territorio, declinate nell'ottica della sostenibilità, intesa come vincolo positivo al nostro impatto sull’ambiente, filosofia di vita, attenzione alla fragilità dell’ecosistema da preservare.

Protagonisti a Palazzo Pretorio dieci aziende biologiche e biodinamiche di Certaldo che faranno degustare i loro vini al pubblico, prodotti secondo tradizione e responsabilità: Azienda agrobiodinamica Casale, azienda agricola Cameli, azienda agricola Riparbello, fattoria Majnoni, azienda agricola Tinti, fattoria di Bacio, Tenuta della Luia, Tenuta di Sticciano, azienda agricola Poggio a Monti, Casa Lucii.

A fianco del vino ecco poi l’arte, con una collettiva di 7 artisti di riconosciuto talento, attivi sul territorio ed all’estero quali Maria Rebecca Ballestra, Gloria Campriani, Ignazio Fresu, Cristina Gozzini, Andrea Marini, Riccardo Saltini ed Armando Tanzini, al quale si deve l’inaugurazione del primo Museo d’Arte Contemporanea del Kenya; poi quattro spettacoli performativi di danza moderna con la giapponese Sayoko Onishi, massima esponente della Danza Butoh nel mondo, danza nata dopo la tragedia di Hiroshima e Nagasaki proprio come risposta e ricerca di un arte che parli del rispetto dell'uomo e dell'ambiente. E poi la grandissima Sabina Cesaroni e la talentuosa Francesca Duranti; saranno inoltre proposti quattro concerti d’avanguardia musicale con Hay Banda – originale formazione bolognese che fa suonare con speciali sensori gli strumenti di cucina mentre prepara una ricetta - , Collisions, Threeontree, Paolo Borghi – suonatore di Hang ben noto al pubblico di Certaldo per le sue partecipazioni a Mercantia – e il dj Leisure Larry; un ciclo di conferenze sui temi del vino e dell'ambiente e due workshops.

Ospite d’onore sarà Alan Sonfist, considerato dagli storici dell’arte il massimo esponente vivente della Land Art Movement. Padre della fusione concettuale tra scienza ambientale ed arte paesaggistica, il newyorkese Alan Sonfist, i cui lavori sono esposti nelle più importanti gallerie del mondo, terrà un seminario al quale ogni partecipante sarà invitato a portare semi autoctoni rinvenuti sul proprio territorio d’origine. Dall’identificazione di questi semi, Sonfist avvierà il discorso sulle fragilità dell’ecosistema toscano e sulle possibili correzioni d’abitudine sociale finalizzate al mantenimento della flora regionale. L’impatto del singolo e della comunità sul proprio habitat, sarà l’argomento che farà da cornice alla creazione di una “Time Capsule”, opera che Sonfist donerà alla comunità locale attraverso una cerimonia pubblica. L’opera, una capsula che conterrà dei buoni semi della terra da conservare e tramandare metaforicamente alle future generazioni, sarà successivamente installata in Palazzo Pretorio.

“Nell'anno di Expo, quello che proponiamo a Certaldo è un evento unico e di caratura internazionale, che focalizza l’attenzione su temi delicati e importanti come la sostenibilità ambientale, la tutela del patrimonio territoriale, l’educazione alimentare – sottolinea Francesca Pinochi, assessore alla cultura del Comune di Certaldo – Con questa iniziativa, Certaldo e il Palazzo Pretorio si pongono ancora una volta come crocevia di saperi e interessi. Ringrazio l'associazione AudioPump’n’Flex di Certaldo che ci ha proposto ed organizzato questo evento, un'iniziativa che parte dal territorio e che il Comune di Certaldo accoglie nella sua sede più prestigiosa e ricca di storia e cultura, perchè l'obiettivo è fare cultura, lanciare e vincere, insieme ai partecipanti, una sfida per la costruzione di un mondo più sostenibile”.

“Contemporary Wine è un evento che pone una serie di riflessioni su come sia possibile oggi promuovere pratiche e stili di vita positivi verso l'ambiente, quindi verso noi stessi e verso gli altri - spiegano Giovanni Bortolin, dell’associazione AudioPump’n’Flex di Certaldo, Margherita Marzi e Sara Scardigli, organizzatrici dell'evento – A Certaldo ci sono già tante aziende che si dedicano alla produzione di vino biologico e biodinamico. Per parlare di loro e di questa filosofia di vita sostenibile abbiamo chiamato artisti, danzatori e musicisti che nella loro arte mettono al centro al sostenibilità, il rapporto dell'uomo con l'ambiente. Il vino che potremo degustare racconta un nuovo e più equilibrato rapporto tra uomo e territorio. Vini che sanno di responsabilità e di futuro. Degustazioni, conferenze, performance artistiche, saranno le parti di un'esperienza unica, per fare di Contemporary Wine il momento di valorizzazione delle eccellenze locali e di partenza di un cambiamento”.

 

Costo del biglietto di ingresso: 15 euro (inclusivo di spettacoli e degustazioni)

 

Info: www.contemporarywine.it

https://www.facebook.com/pages/Contemporary-Wine/317041165155168

 
fine