Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie ...e poi il fuoco. Mostra e performance sulla ceramica

...e poi il fuoco. Mostra e performance sulla ceramica

PDF  Stampa  E-mail 
fornoSabato 8 ottobre, alla Tenuta di Sticciano (Fiano), Certaldo riscopre le sue antiche fornaci e si conferma come luogo di esposizione di ceramica artistica contemporanea ma anche di incontro, intellettuale ed operativo, tra i più affermati maestri ceramisti italiani e stranieri.
Nella Tenuta di Sticciano, superbo agriturismo con villa di origini rinascimentali, al cui interno si trova una grande fornace per la cottura di mattoni e vasellame ricostruita l'ultima volta alla fine del '700, sabato 8 ottobre dalle ore 17 si svolgerà "...e poi il fuoco". Sarà una esposizione di opere ceramiche ed un incontro creativo tra artisti, toscani di nascita o d'adozione, sia giovani che già affermati, presentati da Betty Woodman, artista statunitense che non ha bisogno di presentazioni, e Nino Caruso, maestro ceramista di origini siciliane conosciuto in tutto il mondo per le sue ceramiche d'ispirazione architettonica.

L'iniziativa, a cura di Alberto Cavallini, organizzata e promossa da Maddalena Pasquetti della Tenuta di Sticciano, non nasce a caso, ma emerge da un territorio, quello certaldese, nel quale da oltre 30 anni il Centro internazionale "La Meridiana" (www.lameridiana.fi.it) organizza seminari con i più affermati maestri ceramisti italiani e stranieri ed il progetto espositivo "ConCreta" (www.arteconcreta.eu) ha avuto la forza, di aggregare i cinque comuni della Valdelsa Fiorentina (Castelfiorentino, Certaldo, Gambassi Terme, Montaione, Montespertoli – la quinta edizione della mostra è ancora in corso, fino al 1 novembre).

"...e poi il fuoco", sarà una sorta di happening, con maestri ceramisti, studiosi di ceramica e di storia dell'arte. Previsti gli interventi di Claudio Paolini, della Soprintendenza ai beni architettonici di Firenze, Prato e Pistoia, su "La cultura del cotto in Valdelsa", di Nino Caruso su "Architettura e ceramica", di Roberto Parenti, Università di Siena, su "Le fornaci in toscana". Betty Woodman presenterà le opere di Alberto Cavallini, Franco Balducci, Lorenzo Cianchi, Riccardo e Silvia Gori, Terry Davies, Pietro Elia Maddalena, Chiara Pasquetti, Paul Popple, Franco Rampi, Paolo Staccioli, Yanine Stuckroth, Gioia Sulas, Esther Vogeli, Zora Keller, Ko Miyazaki. Interventi musicali del trio Efi – Lilli – Maria.

L'evento culminerà dopo il tramonto nella apertura del "forno in fibra", moderno forno ispirato alle antiche fornaci ma realizzato con materiali moderni, dalle ridotte dimensioni e capace di raggiungere alte temperature - ideato dal ceramista e "maestro fischiettaio" Alberto Cavallini e allestito dagli artisti Lorenzo Cianchi e Terry Davies - all'interno del quale saranno cotti i lavori in terracotta realizzati dai ragazzi delle scuole elementari del Fiano, unendo così la speculazione intellettuale e la ricerca artistica alla didattica.
Ingresso libero. 
Allegati:
Scarica questo file (e_poi_il_fuoco_-_8_ottobre.pdf)comunicato stampa integrale[comunicato stampa integrale]88 Kb
Scarica questo file (Forno_in_fibra_-_1.JPG)Forno in fibra[fotografia per i mass media]114 Kb
Ultimo aggiornamento ( Martedì 01 Novembre 2011 11:43 )
 
fine