Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Marisa Laurito ritira venerdì il XII Premio Calindri

Marisa Laurito ritira venerdì il XII Premio Calindri

PDF  Stampa  E-mail 
Tutto pronto per la dodicesima edizione del Premio Ernesto Calindri che sarà consegnato venerdì 2 settembre alle ore 21.30, nel Palazzo Pretorio di Certaldo Alto, ingresso libero, all'attrice napoletana Marisa Laurito dai tre figli del celebre attore che nacque a Certaldo nel 1909 e dal sindaco Andrea Campinoti.
La serata di premiazione, condotta da Jacopo Arrigoni, sarà all'insegna del teatro popolare, animata dal vernacolo della locale compagnia teatrale "I' Tutolo", condita con gli aneddoti sulla vita di Ernesto Calindri raccontati dai tre figli Gilberto, Marco e Gabriele, arricchita da una mostra di locandine teatrali sugli spettacoli di Ernesto Calindri.
"Calindri nacque a Certaldo per puro caso, nel 1909, poiché i genitori stavano recitando nel teatro Boccaccio in quei giorni. Negli anni però Ernesto Calindri si è dimostrato sempre molto orgoglioso di essere un "concittadino" di Giovanni Boccaccio – spiega l'Amministrazione comunale – e anche per questo speciale rapporto che Calindri ha mantenuto con noi siamo molto orgogliosi di poter ospitare il Premio in sua memoria, un Premio che vuole celebrare i protagonisti del teatro, del cinema e della tv". A Calindri, le cui spoglie riposano nel cimitero comunale di Certaldo, lo scorso anno il Comune dedicò anche un luogo, il "belvedere Ernesto Calindri", una bellissima terrazza panoramica in Certaldo Alto.
Marisa Laurito, premiata delle dodicesima edizione, napoletana di nascita e di formazione, inizia a lavorare giovanissima con Eduardo De Filippo, ad appena ventun anni, in teatro ed in televisione. Recita col teatro d'avanguardia con Mario e Maria Luisa Santella, Roberto De Simone, Tato Russo, e poi con Armando Pugliese, Ugo Gregoretti, Giggi Dall'Aglio fino a Vincenzo Salemme. Nel cinema ha la prima parte da protagonista ne "La Mazzetta" con Manfredi e Tognazzi, regia di Sergio Corbucci, recita poi con Montesano, Nanni Loi, Vittorio Sindoni, Pasquale Festa Campanile, Nocita, Maurizio Ponzi, Steno, Luciano De Cresenzo. Pingitore la porta al Bagaglino, e da lì inizia l'avventura con Renzo Arbore e "Quelli della notte", un programma culto che fa parte della storia della televisione italiana. Tante poi le sue partecipazioni a programmi e fiction, da "Fantastico" a "Domenica in" a "Paperissima".
Questo l'albo d'oro del Premio "Ernesto Calindri": Giustino Durano (2000); Arnoldo Foa (2001); Paola Quattrini (2002); Ugo Pagliai e Paola Gassman (2003); Paolo Ferrari (2004); Pippo Baudo (2005); Carlo Verdone (2006); Tullio Solenghi (2007); Fabrizio Frizzi (2008); Christian De Sica (2009); Maurizio Mattioli (2010); Marisa Laurito (2011).


Allegati:
Scarica questo file (Premio_Calindri_2011_-_2.pdf)comunicato stampa integrale[comunicato stampa integrale]84 Kb
 
fine