Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Variante al Regolamento Urbanistico: osservazioni entro il 7 luglio

Variante al Regolamento Urbanistico: osservazioni entro il 7 luglio

PDF  Stampa  E-mail 
Intervento dettato dall'adeguamento del RU alle nuove normative. Previsto anche il vincolo espropriativo per interventi idraulici sul fiume Elsa
VENERDI' 20 GIUGNO, ORE 16.00 - incontro pubblico per la illustrazione
 
CERTALDO – Scadono lunedì 7 luglio 2014 i termini per le osservazioni alla Variante manutentiva al Regolamento Urbanistico adottata con delibera di Consiglio Comunale 11 del 7/04/2014 e i cui elaborati sono a disposizione presso l'Ufficio Relazioni col Pubblico o nella sezione "Amministrazione trasparente / Pianificazione e Governo del territorio" di questo sito internet (clicca QUI). Per illustrare i dettagli è convocato un incontro pubblico venerdì 20 giugno, ore 16.00 nella Saletta di via 2 Giugno.

Si tratta di due distinti gruppi di varianti, classificati secondo l'incidenza prodotta in relazione alla struttura del vigente atto di governo del territorio, che possono tuttavia essere raccolti, per l'entità dei contenuti, nella dizione generica di "variante manutentiva", che a seguito delle frequenti modifiche al quadro normativo di riferimento (sia regionale che nazionale) permetterà di aggiornare lo stesso Regolamento Urbanistico alle nuove esigenze intervenute.
 
La variante non determina incrementi della capacità edificatoria finora prevista, ma si riferisce principalmente alla gestione delle destinazioni d'uso ammesse per i diversi ambiti, alla tipologia dei titoli abilitativi oltre all'allineamento con le discipline sovracomunali relative alle nuove categorie d'intervento dettate per il recupero del patrimonio edilizio esistente .
 
Tra le varianti si segnalano, nella parte normativa, la modifica della norma che oggi non contempla la possibilità di effettuare interventi finalizzati alla riduzione del rischio idraulico nel cosiddetto Parco fluviale dell'Elsa (interventi quali casse di espansione e laminazione, aree di compensazione volumetrica delle acque dei corsi d'acqua, allargamento dei fossi e delle luci dei ponti, argini, ecc.) senza che questi costituiscano variante. Si propone l'integrazione dell'articolo 100 della normativa al fine di consentire anche in tale ambito interventi finalizzati alla riduzione del rischio idraulico.
 
Inoltre, a seguito delle proposte del Consorzio di bonifica Toscana Centrale per l'attuazione di interventi finalizzati alla riduzione del rischio idraulico o al presidio delle opere idrauliche esistenti, visto che con la loro realizzazione si andranno ad interessare porzioni di terreni di soggetti privati, la proposta di variante al RU è accompagnata da specifici elaborati che rappresentano il quadro parcellare di esproprio relativo a porzioni di terreno lungo il fiume Elsa, che viene reso pubblico.
 
La presente Variante manutentiva è la terza al vigente Regolamento Urbanistico del Comunale di Certaldo da quando fu approvato definitivamente con deliberazione consiliare n°105 del 20/12/2010. Le prime due furono la VARIANTE N°1 – approvata con deliberazione consiliare n°23/CC del 29/04/2013; VARIANTE N°2 – approvata con deliberazione consiliare n° 5/CC del 27/02/2014.
 
 
Certaldo, mercoledì 11 giugno 2014
 
TUTTO IL MATERIALE SULLA VARIANTE E' DISPONIBILE QUI
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 16 Giugno 2014 11:42 )
 
fine