Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Chieste al Demanio ex aeronautica e resede ex casa del fascio

Chieste al Demanio ex aeronautica e resede ex casa del fascio

PDF  Stampa  E-mail 
Piazza Boccaccio vista alto webEx aeronautica e resede ex casa del fascio: il Comune chiede al Demanio di poterli acquisire gratuitamente.La prima è sede di attività culturali per centinaia di certaldesi.Nel giardino dei Carabinieri un parcheggio per il centro
Ex aeronautica di viale Matteotti: il Comune ha concluso ieri l'iter per la domanda ufficiale per chiedere il trasferimento non oneroso (gratuito) dal Demanio al Comune di questo importante immobile dove ogni giorno da molti anni svolgono attività culturali centinaia di persone, certaldesi e non solo. E cogliendo l'occasione data dalla Legge 98/2013, il Comune ha richiesto anche di acquisire il resede della attuale Caserma dei Carabinieri (ex Casa del fascio), il terreno dei lavatoi di Certaldo Alto, una porzione di terreno lungo il torrente Agliena vicino via Mazzini.

EX AERONAUTICA
Da diversi anni il Comune tenta di entrare in possesso di tutto questo immobile senza riuscirci, a causa di difficoltà burocratiche legate all'assenza di una procedura certa. Solo nel 2009, quando lo Stato decide di mettere in vendita questi immobili, il Comune, esercitando il diritto di prelazione, riusce a stipulare un protocollo d'intesa con l'Agenzia del Demanio per acquistare i cinque fabbricati che lo compongono: uno all'anno, dal 2009 al 2013, con un esborso complessivo di 2.650.000 euro. (la palestra, 910 metri quadri: 274.000 euro; i magazzini in disuso lungo la ferrovia, 830 metri quadri: 121.000 euro; l'edificio al civico 45 sede di associazioni e della stamperia, 934 metri quadri: 590.000 euro; l'edificio al civico 51 sede di scuola di musica e laboratori, 1780 metri quadri: 1.415.000 euro; alcune civili abitazioni, tuttora abitate: valore 254.000 euro, ma sulle quale i residenti avranno diritto di prelazione anche sul Comune).
Nel 2010 fu acquistato il primo immobile, la attuale palestra, un esborso di circa 274.000 euro, una scelta di priorità dettata dal fatto che l'immobile era quello sul quale era già stato investito per ristrutturarlo. Dopo questo acquisto, si verifica una nuova situazione: sopraggiungono difficoltà di bilancio legate al Patto di stabilità, ma arriva anche il Federalismo demaniale, grazie al quale pare possibile avere gratuitamente i restanti immobili. L'iter di acquisto si è arrestato, ma il Federalismo demaniale rimane incompleto per mancanza di regolamenti, quindi tutto rimane fermo.
Oggi la nuova svolta: il Governo ha aperto una finestra "una tantum" grazie (1 settembre – 30 novembre 2013) alla quale gli Enti locali possono richiedere allo Stato di entrare in possesso a titolo non oneroso di immobili di pubblica utilità. Da qui la richiesta del Comune di Certaldo, inviata oggi, per la ex aeronautica ma non solo.

EX CASA DEL FASCIO
Il Comune ha colto l'occasione per richiedere anche il possesso del giardino della ex casa del fascio di Borgo Garibaldi, spazio situato alle spalle della attuale Caserma dei Carabinieri, che diventerebbe un parcheggio strategico al servizio del centro urbano e della attuale sede degli uffici comunali, con accesso da via Mameli e via Cavour.

ALTRE RICHIESTE MINORI
Il Comune ha richiesto anche terreno e tettoia degli ex lavatoi in via del Rivellino, in Certaldo Alto, spazi che negli anni '30 furono espropriati dallo Stato ai privati per demolire abitazioni e rimettere in sicurezza quel versante di Certaldo Alto. Infine è stata richiesta anche una porzione di terreno lungo il torrente Agliena in via Mazzini.
Ora si confida in una risposta certa e in tempi rapidi, si parla addirittura di 60 giorni, tempi necessari per istruire le pratiche e verificare il non interessamento da parte di altre amministrazioni dello Stato a questi beni. Un non interesse che, nel caso della ex aeronautica, dovrebbe essere già stato acquisito al momento in cui fu stipulato il precedente accordo. Anche nel caso del resede della Caserma di Carabinieri esiste già una corrispondenza con l'Arma dalla quale si evince il non interessamento. Negli altri due casi andrà verificato.

Questo il commento di Andrea Campinoti, Sindaco di Certaldo
"Il Comune di Certaldo si è subito attivato per cogliere questa opportunità data dal legislatore e concludere, finalmente, questo iter per entrare in possesso di un bene, la ex aeronautica, che è patrimonio comune di tutta Certaldo e fulcro di attività culturali e formative per centinaia di persone.
Discorso analogo vale per l'area retrostante la Caserma dei Carabinieri che, come già prevede il nuovo regolamento urbanistico, potrà diventare un parcheggio aggiuntivo e strategico rispetto a quegli attuali, al servizio dello sviluppo del centro urbano.
In una situazione di continui e talvolta imprevedibili mutamenti del quadro legislativo, credo che il Comune di Certaldo, con la sua amministrazione ed i suoi uffici, stia dimostrando di essere attento e in prima fila nel cogliere tutte le opportunità, di mettercela tutta, in un periodo caratterizzato da scarse risorse economiche, per creare occasioni di sviluppo per il nostro territorio".
 
 
con cortese preghiera di pubblicazione
 
Certaldo, 27 settembre 2013
Allegati:
Scarica questo file (202 - Federalismo demaniale - Ex aeronautica e ex casa del fascio.pdf)202 - Immobili pubblici[comunicato stampa integrale]92 Kb
 
fine