Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Mercato del 1 maggio, Campinoti: "Anticiparlo di un giorno coniuga il regolare svolgimento del mercato con la celebrazione della giornata in cui ricordiamo insieme l'importanza del lavoro"

Mercato del 1 maggio, Campinoti: "Anticiparlo di un giorno coniuga il regolare svolgimento del mercato con la celebrazione della giornata in cui ricordiamo insieme l'importanza del lavoro"

PDF  Stampa  E-mail 
mercato ridA seguito delle dichiarazioni del coordinatore A.N.V.A Empolese Valdelsa, Marco Boldrini, lette stamani su Gonews.it, nelle quali ANVA critica la decisione del Comune di Certaldo di anticipare il mercato cittadino a martedì 30 aprile per rispettare la festività del 1 maggio, il sindaco Andrea Campinoti interviene dichiarando quanto segue:
"L'Amministrazione comunale di Certaldo ritiene che la celebrazione del primo maggio non sia una festività qualsiasi, si tratta infatti della giornata nella quale tutti i cittadini si ritrovano per celebrare un diritto che è il caposaldo della nostra costituzione repubblicana, che fa del lavoro, all'articolo 1, un valore fondante della Repubblica democratica".
"Anche per questo – spiega Campinoti – abbiamo pensato ragionevolmente di anticipare di un giorno il mercato, in modo che si possa comunque svolgere l'appuntamento settimanale, anche se questo comporterà inevitabilmente, per alcuni ambulanti, la scelta fra questa piazza o un'altra. Con analogo criterio anticipati i mercati di Natale e Capodanno, entrambi mercoledì. D'altra parte far svolgere il mercato settimanale il primo maggio non era una questione che riguardava solo gli ambulanti, perchè avrebbe avuto effetti anche su altre maestranze che devono essere in servizio durante il mercato".
"Proprio perchè stiamo attraversando un momento di crisi economica – conclude il sindaco – è importante che tutti celebrino il 1° maggio per ricordare a chi ha responsabilità di governo che è su e dal lavoro che si possono creare le condizioni per superare le difficoltà che stiamo attraversando. La festa del lavoro è una festa di tutti i cittadini – di lavoratori, pensionati e di chi è in cerca di occupazione – facciamone un momento di unità e di impegno, non trasformiamolo in occasione di divisioni, per valorizzare insieme il lavoro che c'è e creare le condizioni per il lavoro manca".
Allegati:
Scarica questo file (100 - Commercio - Mercato 1 maggio.pdf)100 - commercio - mercato 1 maggio[comunicato stampa integrale]82 Kb
 
fine