Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie "Certaldo che vorrei": si raccolgono idee per il centro urbano

"Certaldo che vorrei": si raccolgono idee per il centro urbano

PDF  Stampa  E-mail 
Boccaccio con giardino webGiovedì 11 aprile, nella Saletta in Via II Giugno alle ore 21.30, si terrà la presentazione ai cittadini del concorso d'idee dal titolo "Certaldo che vorrei", concorso finalizzato alla presentazione di un progetto di riqualificazione del centro urbano, che si rivolge anche ai cittadini che potranno dare i propri suggerimenti ed idee delle quali faranno tesoro i professionisti che si cimenteranno nel concorso vero e proprio. A seguito di tutto il lavoro fatto per allontanare le auto dal centro urbano (neanche un anno fa, il 6 giugno 2012, la chiusura) e sulla scia del successo riportato dal concorso "Un logo per il Comune di Certaldo", l'amministrazione rilancia ora un nuovo concorso per unire cittadini e progettisti e far tornare vitale il cuore del paese. Gli ambiti legati alla riqualificazione sono l'asse della ex 429 (che per 70 anni ha subito il peso del traffico veicolare) e Via II Giugno (che collega la stazione alla funicolare in un ponte ideale di unione tra Certaldo Alto e borgo basso).
"Ce l'abbiamo fatta, oggi possiamo finalmente presentare un progetto di riqualificazione che si è reso possibile grazie alla nuova viabilità – spiega il Sindaco Andrea Campinoti – abbiamo scelto di chiamarlo "Certaldo che vorrei" perché vogliamo fare un percorso non solo tecnico, ma di coinvolgimento di tutti i certaldesi che lo vorranno nel dare la propria idea per riappropriarsi del centro." Cittadini protagonisti dunque grazie a una serie di strumenti, a partire dai social network, che permetteranno di esprimere opinioni, consigli, suggerimenti, idee, sollecitazioni e desideri. "Quella che proponiamo oggi è una sfida per i prossimi anni – spiega l'assessore alla cultura e al turismo Giacomo Cucini – è ovvio che nella situazione economica in cui versa il nostro comune, come tutti gli altri, non ci sarà possibile realizzare tutto e subito, ma intendiamo cambiare insieme ai cittadini l'assetto del centro urbano e renderlo esteticamente più bello sia per chi vi abita, sia per chi qui fa shopping , sia per chi ci lavora, sia per i turisti".
All'inizio di maggio verrà presentato il bando in maniera ufficiale e potranno partecipare i professionisti che riceveranno dei compensi per le prime tre idee migliori, ma sempre in questo periodo sarà aperto anche una pagina Facebook alla quale gli stessi progettisti potranno attingere per valorizzare le idee dei cittadini sapendo che l'amministrazione comunale terrà particolarmente in considerazione ogni progetto basato sui suggerimenti dei cittadini.
I luoghi interessati sfiorano i principali centri di funzione sociale: il Municipio, la biblioteca, l Cinema Boccaccio. Le idee non dovrebbero mancare se si tiene presente le molte interessanti possibilità di collegamento tra il centro alto e il borgo basso, oppure l'opportunità di favorire la pedonalizzazione del centro urbano e di effettuare una revisione dei parcheggi magari eliminando quello in Piazza Boccaccio. La Certaldo che l'amministrazione comunale vorrebbe ricreare, in chiave contemporanea, è quella ottocentesca ritratta nelle foto storiche, quando la piazza era pieno di gente che camminava, commerciava, parlava. Ora però saranno i cittadini a dire la loro.
Allegati:
Scarica questo file (093 - Urbanistica - Certaldo che vorrei.pdf)093 - Urbanistica - Certaldo che vorrei[Comunicato Stampa]82 Kb
 
fine