Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie “Boccaccio 2013 - un anno di eventi” tra ricerca e contemporaneità

“Boccaccio 2013 - un anno di eventi” tra ricerca e contemporaneità

PDF  Stampa  E-mail 
 Logo VII Centenario Giovanni Boccaccio rid"Boccaccio 2013 - VII Centenario della nascita di Giovanni Boccaccio,è il calendario d'iniziative organizzato e coordinato da Regione Toscana, Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, Comune di Certaldo e Comune di Firenze che avranno il loro fulcro in Toscana, tra Certaldo e Firenze, allargandosi alla rete dei Comuni citati nel Decameron valorizzati da una ricerca storico paesaggistica della Regione.
Vari i filoni entro i quali incasellare gli eventi, dei quali si propone a seguire una selezione:
RICERCA: Decine di convegni universitari nel mondo, patrocinati dall'Ente Boccaccio, faranno il punto degli studi sul grande autore. Si parte in aprile a Certaldo col rapporto Boccaccio – Chaucer, si passa per New York, Boston, Tours, Atene, Pechino, Venezia, Roma per tornare in ottobre a Firenze - tra Palazzo Vecchio, Accademia della Crusca e Certaldo – con "Boccaccio autore e copista", convegno internazionale e mostra di manoscritti boccacciani allestita nella Biblioteca Laurenziana fino a maggio 2014. Dalla letteratura alla musica, altra "punta di diamante" sarà Med-Ren (Medieval and Renaissance music conference), evento itinerante nelle grandi città del mondo che arriva per la prima volta in Toscana, con musicologi di fama internazionale e concerti di musica antica. Dall'antico al contemporaneo, a settembre il GAMO (Gruppo Aperto Musica Oggi) proporrà a Certaldo delle master class di musica e danza, con maestri di fama internazionale.
LETTERATURA: Libri, libri e ancora libri! E' in corso nelle scuole fiorentine la prima edizione del concorso letterario per giovani lanciato dalla neonata Associazione letteraria Giovanni Boccaccio di Certaldo, con premiazione prevista il 1 giugno nel Salone de' Dugento. Il vincitore parteciperà poi a settembre al Premio Letterario Boccaccio – che incorona un letterato italiano, uno straniero, un giornalista – e, a seguire, con tutta la sua classe avrà accesso ad un corso di scrittura offerto dalla Scuola Holden di Torino diretta da Alessandro Baricco. Tra antico e contemporaneo anche il ciclo di incontri che la radio svizzera sta dedicando a Boccaccio, con conferenze dirette da Carlo Ossola e la partecipazione di autori contemporanei italiani, come Marta Morazzoni e Marco
BOCCACCIO 2013 - VII CENTENARIO DELLA NASCITA DI GIOVANNI BOCCACCIO
Ufficio stampa: Filippo Belli – cell. 320 4622134 – mail: stampa@boccaccio2013.it
Lodoli. Un Decameron d'autore ma ancora "top secret" l'uscita è invece quello di Marco Vichi, che ha fatto riscrivere ad un nutrito gruppo di autori toscani le 100 novelle in chiave contemporanea.
TEATRO E INCONTRI: Compagnia "ufficiale" del Centenario, L'Oranona Teatro diretta da Carlo Romiti da gennaio a dicembre ogni mese, in Casa Boccaccio, presenta "10 di 100 – il Decameron in 10 novelle", ma le sue letture seguiranno anche gran parte dei convegni italiani ed esteri. In autunno infine prevista anche una nuova produzione teatrale, una matinèe al Teatro Verdi per le scuole superiori fiorentine e un cortometraggio con gli abitanti del borgo che racconteranno il loro Boccaccio. Altro fil rouge teatrale quello di Marco Vichi con l'attore Lorenzo Degl'Innocenti nelle vesti del fantasma di Boccaccio: presenteranno insieme il nuovo Decameron riscritto da Vichi e dagli autori toscani ospiti nei comuni degli autori stessi. Incontri e anteprime saranno poi organizzate a Firenze al Caffè Letterario delle Murate, e in giro per la Toscana, da La Nottola di Minerva, protagonisti gli eventi clou di Certaldo o i racconti del nuovo Decameron di Marco Vichi.
ARTE E PERFORMANCES: Sulla scia dell'Omaggio a Boccaccio che nel 1967 portò in dono a Certaldo opere di autori come Guttuso e Maccari, Vespignani e Sassu, il Centro Luigi Pecci di Prato in collaborazione con il "Premio Celeste" lancerà a giorni la "open call" internazionale per una nuova edizione dell'Omaggio. Donazioni vecchie e nuove saranno esposte da luglio a settembre a Certaldo, a cura di Marco Bazzini, insieme al lavoro di un grande maestro contemporaneo. Arte e performance sono invece gli ingredienti della prima mostra, "Elegia di Madonna Fiammetta", di una artista, Cinzia Fiaschi, certaldese di origine ma romana d'adozione, che con la tecnica dell'action painting rileggerà su tela il diario intimo che Boccaccio immagina di far scrivere a Fiammetta per narrare delle pene d'amore. Anteprima a Firenze al Caffè letterario de Le Murate giovedì 18 aprile, con un evento in collaborazione con La Nottola di Minerva.
EDUCAZIONE: Nei musei di Certaldo, oltre a conoscere la storia di Giovanni Boccaccio, un laboratorio speciale sulla storia materiale del libro condotto dalla specialista Nunzia Morosini farà apprezzare, sia alle scolaresche che ai turisti di passaggio, l'arte della scrittura a mano e a stampa, della legatoria, della produzione libraria. Sul fronte delle biblioteche protagonista Firenze, con più iniziative promosse dal Comune per omaggiare Boccaccio: un progetto teatrale alla Biblioteca delle Oblate sezione Ragazzi, una "pedalata letteraria" organizzata a giugno dalla Biblioteca del Palagio di Parte Guelfa, e un laboratorio di narrazione per ragazzi 6-12 anni alla Biblioteca Mario Luzi.
TERRITORIO: Itinerari turistici sui luoghi di Boccaccio e del Decameron tra Certaldo, San Gimignano, Firenze, Pisa e Siena sono proposti da "Guide in Toscana" (www.guideintoscana.it). Ad un progetto più ampio lavora poi la Regione con l'architetto Antonella Piras che ha vinto il bando, capofila il Comune di Vicchio, per la valorizzazione di itinerari culturali e paesaggistici lungo i luoghi del Decameron, itinerari capaci di unire ben 29 Comuni toscani. E sempre sul territorio toscano il libro di Massimo Gennari, "In viaggio con Boccaccio", sui luoghi biografici e letterari del poeta, prossimamente in libreria.
GUSTO: La "Cipolla di Certaldo" della quale Boccaccio narra nella celebre novella di Frate Cipolla (Decameron, IV - 10) sarà la indiscussa protagonista sulle tavole certaldesi ogni settimana, dalle enoteche ai ristoranti gourmet. Ma per chi non si accontenta di cibarsi ed è affascinato dalla storia e dai gusti della tavola medievale, nel borgo antico si potrà anche fare, guidati da Giuseppina Pizzolato (www.cucinagiuseppina.com) una lezione di cucina medievale, per riscoprire, in un pomeriggio, i segreti delle ricette di allora e cucinarle con gli ingredienti di oggi.
BOCCACCIO 2013 - VII CENTENARIO DELLA NASCITA DI GIOVANNI BOCCACCIO
Ufficio stampa: Filippo Belli – cell. 320 4622134 – mail: stampa@boccaccio2013.it
EVENTI SPECIALI: Anche lo Stato celebrerà Boccaccio. Il conio di una moneta da 2 euro è previsto indicativamente a maggio, con la immissione sul mercato di un valore totale di 20 milioni di euro di monete. Poste Italiane emetteranno invece su scala nazionale un francobollo da 70 centesimi il 5 giugno, che sarà presentato a Certaldo con tanto di folder, cartolina ed annullo.
Questi le opinioni in merito dell'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e del Comune di Certaldo:
"Boccaccio è il narratore che dà voce, scrivendo in prosa volgare, a quel vasto ceto sociale che va dai piccoli artigiani a quella che oggi chiameremmo la «borghesia degli affari», ovvero gli uomini liberi all'interno dei liberi comuni - spiega Stefano Zamponi, presidente dell'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio - Prima di lui la grande letteratura in volgare era soprattutto poesia, si pensi a Dante con la Commedia e Petrarca con il Canzoniere. Boccaccio, nella sua opera, esalta i valori spirituali più alti dell'uomo (la «cortesia») e diventa paladino di una sostanziale parità fra uomo e donna. Presenta un'umanità fortemente radicata nella sua concreta carnalità, vista con occhio divertito ma sempre indulgente. Il Centenario è quindi il momento per divulgare le recenti ricerche accademiche, ma anche l'occasione per far fruire Boccaccio su più livelli e a un ampio strato di persone".
"Boccaccio è tanto un patrimonio dell'umanità quanto un tuttuno con Certaldo – dichiara il sindaco Andrea Campinoti – è con questa consapevolezza che in questi anni abbiamo investito, grazie anche al contributo e a sostegno in primis della Regione Toscana, nel recupero e nella qualificazione del borgo medievale, nei servizi al turista, ma soprattutto nella pianificazione di interventi culturali che coniugassero qualità e divulgazione: Mercantia per lo spettacolo, il Premio letterario Boccaccio per la letteratura, l'Ars Nova per lo studio della musica medievale, Boccaccesca per l'enogastronomia sono tutte eccellenze di livello nazionale nate e cresciute qui. Il sostegno alle attività dell'Ente nazionale Boccaccio – conclude Campinoti – e, lo scorso anno, il trasferimento dal Demanio al Comune del possesso di Casa Boccaccio, sono i segni tangibili di un impegno per la cultura italiana che nasce spesso, per non dire sempre, all'insegna di Giovanni Boccaccio. Con la consapevolezza di questo legame inscindibile, da pochi mesi Certaldo ha anche un nuovo logo, che è quello di "Certaldo borgo medievale di Giovanni Boccaccio". Su questa scia, l'impegno del Comune per le celebrazioni del VII Centenario della nascita è stato e sarà totale e aperto a contributi".
Collaborazioni e partner: Al Centenario collaborano fattivamente Università di Firenze - Dipartimento Sagas, Centro Luigi Pecci, "I Macelli" Certaldo. E' stato richiesto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e della Unione dei Comuni Empolese Valdelsa. Gli eventi si svolgono grazie anche al contributo di Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Collaborano alla diffusione e pubblicizzazione la Banca CR Firenze, Unicoop Firenze, Trenitalia, Pacini Editore, Adacto, QN - La Nazione, Radio 3 Rai
Arte urbana, web e social media: Lanciata oggi la campagna di affissioni artistiche "Arte urbana – boccaccesco 700" nelle maggiori città toscane, con due enigmatici volti di donna, in aprile debutteranno sito web e social media, non solo strumenti di servizio ma come veri e propri luoghi di aggregazione e condivisione virtuale (prima e dopo quella reale) di Boccaccio 2013.
Per tutte le info e scaricare il programma generale (anche in inglese): www.boccaccio2013.it
Allegati:
Scarica questo file (Boccaccio 2013 - COMUNICATO GENERALE ok.pdf)Boccaccio2013 - Comunicato stampa[comunicato stampa integrale]647 Kb
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 22 Marzo 2013 16:50 )
 
fine