Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Circolazione in bicicletta: dispositivi di segnalazione visiva

Circolazione in bicicletta: dispositivi di segnalazione visiva

PDF  Stampa  E-mail 
bibicletta ridimensionataIl comando territoriale di Certaldo della Polizia Municipale ricorda che soprattutto durante i mesi autunnali e invernali, quando le ore di luce diurna sono notevolmente ridotte e le condizioni climatiche comportano scarsa visibilità, è importante che i ciclisti si accertino che i dispositivi di segnalazione visiva del mezzo siano funzionanti. Anche le biciclette rientrano infatti nella definizione generale di veicoli, macchine di qualsiasi specie guidate dall'uomo e circolanti sulle strade, quindi sono soggette alle norme del Codice della Strada per quanto riguarda sia le norme di comportamento dei conducenti che per i dispositivi di equipaggiamento di cui devono essere dotate.
I dispositivi di illuminazione sono: una luce bianca o gialla anteriore, una luce rossa e catadiottri posteriori, catadiottri gialli applicati sui pedali e ai lati, tutti omologati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e montati con le modalità e le altezze prescritte. Le luci anteriori devono essere posizionate tra un minimo di 30 cm e ed un massimo di 100 cm da terra; la luce posteriore invece deve trovarsi non oltre 100 cm da terra e al di sopra del catadiottro, che a sua volta non deve superare i 90 cm da terra. Le segnalazioni devono essere usate nelle ore notturne, da mezz'ora dopo il tramonto del sole fino a mezz'ora prima del suo sorgere, ma anche di giorno in tutti i casi di scarsa visibilità e all'interno delle gallerie. Inoltre, sempre nelle gallerie e fuori dai centri abitati nelle ore notturne, è obbligatorio indossare il giubbotto retroriflettente ad alta visibilità.
I mezzi dovranno essere dotati di pneumatici, freni indipendenti su ogni ruota, un campanello e di un apposito seggiolino nel caso di trasporto di bambini fino a otto anni
La mancanza o il non funzionamento di uno dei dispositivi o i comportamenti scorretti sono passibili di sanzioni. Ma oltre a questo, possono mettere a rischio l'incolumità del conducente e causare incidenti.
Allegati:
Scarica questo file (004 - Trasporti - Circolazione Biciclette.pdf)004 - Trasporti - Circolazione Biciclette[comunicato stampa integrale]76 Kb
Scarica questo file (005 - Agenda 01_04.pdf)Adenda 01_04[comunicato stampa integrale]74 Kb
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 04 Gennaio 2013 11:24 )
 
fine