Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Boccaccio e Frate Cipolla nel Presepe della Limonaia

Boccaccio e Frate Cipolla nel Presepe della Limonaia

PDF  Stampa  E-mail 
DSC00212Inaugurato domenica scorsa, ha già ricevuto la visita di centinaia di visitatori il grande presepe con le statuine di Boccaccio e Frate Cipolla nella Limonaia di Certaldo Alto. Resterà aperto al pubblico tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 9.00 alle ore 19.00 fino al 20 gennaio 2013. Si entra nella Limonaia e dall'oscurità emerge una Certaldo in miniatura costruita con tutti i dettagli: dai mattoncini alle torce dei palazzi, dallo stemma con la cipolla sopra gli archi fino al panorama in prospettiva sullo sfondo.
Non mancano certo le statuine classiche della natività alte circa un metro e lavorate in legno e ceramica da maestri artigiani, ma per completare il cadre quest'anno l'Associazione Centro storico di Certaldo ha scelto di dare spazio anche a due nuovi, grandi personaggi: Boccaccio è rappresentato con il Decameron fra le mani così come lo dipinge Andrea del Castagno in una sua opera, Frate Cipolla invece fa capolino da una porta sulla sinistra con i simboli della novella di cui è protagonista e cioè la penna dell'Arcangelo Gabriele e i carboni ardenti. L'associazione anticipa così il settimo centenario dalla nascita del poeta.
Tutto perfettamente contestualizzato nell'ambiente certaldese, il presepe della Limonaia, con i suoi 60 metri quadri di superficie, affascina anche per la varietà di luci e atmosfere che si alternano tra alba, giorno, tramonto e notte in un ciclo che dura ben quattro minuti.
Si può proseguire la visita anche nel Chiostro dell'ex Convento degli Agostiniani, dov'è allestita una mostra di presepi realizzati dai bambini delle Scuole dell'Infanzia di Certaldo.
Allegati:
Scarica questo file (323 - Associazioni - presepe Limonaia.pdf)232 - Associazioni - Presepe Limonaia[comunicato stampa integrale]75 Kb
Ultimo aggiornamento ( Martedì 11 Dicembre 2012 12:13 )
 
fine