Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie CO2: il sindaco stigmatizza la "propaganda" del Comitato

CO2: il sindaco stigmatizza la "propaganda" del Comitato

PDF  Stampa  E-mail 
Andrea Campinoti - fascia tricolore ridimensionataIl sindaco Andrea Campinoti interviene in merito agli articoli usciti sulla stampa locale, nei quali il Comitato contrario al progetto di estrazione della CO2 afferma che "il Comune di Certaldo, benché avesse dichiarato di non possedere elementi sufficienti per poter valutare il progetto, ha comunque rilasciato il proprio parere favorevole in sede di valutazione di impatto ambientale."
Il sindaco Andrea Campinoti interviene per ricordare quali sono i dati di fatto e confutare quanto affermato dal Comitato in merito al comportamento del Comune di Certaldo"Dispiace notare come il Comitato, anziché portare elementi di merito che l'Amministrazione comunale possa utilizzare per quanto attiene alla propria funzione e al proprio ruolo, sul progetto "San Paolo" proposto dalla Life Energy continui ad alimentare una inutile quanto sterile polemica. Ho già chiesto loro fin dal 6 agosto e ribadito, in ogni successivo incontro, che ci presentino elementi di merito sul procedimento in corso, ma ad oggi nulla ci è arrivato. Colgo pertanto l'occasione per sollecitarli di nuovo e ribadire la necessità che dalla propaganda il Comitato trovi la strada per arrivare al merito".

"Purtroppo invece – prosegue il sindaco – che la propaganda sia ad oggi l'attività di punta, lo si evince da come il Comitato insista nel raccontare in modo distorto la posizione e gli atti che l'Amministrazione comunale ha prodotto in merito alla richiesta di indagine preventiva da parte del soggetto proponente. Su questa prima fase di indagine infatti, per la quale non è richiesta la valutazione di impatto ambientale, l'Amministrazione non poteva che esprimere il proprio assenso nel merito, con i propri tecnici, come hanno fatto tutti gli atri enti pubblici interpellati, Soprintendenze incluse. Il Comitato rifugge argomenti ed elementi di confronto, per poi dire che noi avremmo un "comportamento imprudente" senza però indicare nello specifico il motivo per cui lo avremmo avuto".

"Noi tuteleremo la salute, l'ambiente e il sostanziale rispetto degli strumenti urbanistici studiando e verificando nel merito le proposte con un atteggiamento serio e responsabile. Se si pensa che l'Amministrazione possa essere influenzata dal trasformare tutto in scambio di accuse e prese di posizione al solo fine di aumentare la tensione si sbaglia di grosso; non abbiamo mai permesso che le questioni riguardanti il governo del territorio e della comunità si trasformassero in un confronto fatto solo di parole in libertà. Continueremo a fare così e, pur capendo l'essere di parte del Comitato, ci auguriamo, anche per l'azione che noi dobbiamo sviluppare nell'interesse di tutta la comunità, che il confronto e lo scambio diventi quanto prima concreto e nel merito del procedimento".
Ultimo aggiornamento ( Martedì 11 Dicembre 2012 11:27 )
 
fine