Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie A "I Macelli" inaugurata la facciata con due sold out

A "I Macelli" inaugurata la facciata con due sold out

PDF  Stampa  E-mail 
macelli ridimAziende, negozi, bar e ristoranti, associazioni, privati cittadini, gli amministratori locali e anche i dipendenti del Comune stesso. Appartengono a tante e diverse tipologie i nomi degli oltre 100 sostenitori che fanno già adesso bella mostra di sé sulla nuova facciata de I Macelli, inaugurata venerdì 9 novembre con lo spettacolo "Salomè ha perso il lume" di e con Costanza Givone. Lo spettacolo ha visto una grande partecipazione giovanile, con molte persone provenienti da fuori Comune.
Lo spettacolo e replica del giorno successivo hanno segnato il tutto esaurito, con la enigmatica emotività della Salomè di Costanza Givone che ha conquistato il pubblico attraverso un gioco di luci e tanta espressività unita a danza e teatro, una scenografia essenziale ed un gioco luci tanto spartano quanto efficace.
La facciata, visione artistica del progetto "200x100 – people support culture" è stata realizzata da Valentina Bigaran, assistita da Sara Tessari, del gruppo pordenonese "Mentelocale", già attivo a Certaldo nei mesi scorsi con un progetto di mappatura artistica del territorio. "La facciata si basa sul concetto di "patchwork", sull'unione di tessuti, trame e texture differenti che accostati tra loro vanno a formare una sorta di grande coperta, supporto per la cucitura dei nomi dei finanziatori – spiegano le autrici – tra gli input che hanno maggiormente influenzato il lavoro, uno in particolare ha ispirato la progettazione del lettering creato appositamente per la facciata del teatro: si tratta della stilizzazione estrema delle lettere di Retna, artista e calligrafo americano proveniente dal mondo del writing".
Sulla facciata oltre 100 sigle, tra nomi di persone, aziende, enti, ecc... ma l'obiettivo dichiarato è arrivare a quota 200: "Ringrazio le artiste che hanno realizzato l'opera d'arte sulla facciata e i curatori della stagione teatrale – dice Emilio Pampaloni, presidente di Polis – e naturalmente un grazie speciale va a tutti i sostenitori che hanno aderito. A quanti hanno confermato la quota dello scorso anno, a quanti aderiscono la prima volta. Ma invito anche chi non lo ha fatto ad aderire nei prossimi giorni, perché crediamo che che il coinvolgimento di cittadini e realtà economiche nelle nostre attività sia importante non solo come sostegno economico, ma come contributo alla cultura e alla partecipazione alla vita culturale del paese".
Prossimo appuntamento con gli spettacoli venerdì 23 novembre, ore 21.30, con un'altra donna: Cristina Rizzo, attrice, danzatrice e performer, in "No tengo dinero". È consigliata la prenotazione, vista la grande affluenza di pubblico registrata per il primo evento. Info www.imacelli.it
Allegati:
Scarica questo file (293 - I Macelli - Post Inaugurazione ok.pdf)293 - I Macelli - Post inaugurazione[comunicato stampa integrale]83 Kb
 
fine