Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie TRIBUTO DI BONIFICA 2012

TRIBUTO DI BONIFICA 2012

PDF  Stampa  E-mail 
logo consorzio bonificaArriveranno nei prossimi giorni, nelle cassette delle lettere del Chianti e della Val d'Elsa, gli avvisi di pagamento per il tributo di bonifica 2012 del Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale.  La riscossione sarà gestita direttamente dal Consorzio, insieme a Poste Italiane per un servizio più flessibile, economico e con nuove modalità di pagamento. Il Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale gestisce i corsi d'acqua, lavora per la diminuzione del rischio idraulico, per la difesa del suolo e per la tutela delle risorse naturali e ambientali del territorio. Questa importante attività di prevenzione è possibile grazie ai circa 138.000 proprietari di immobili dei comprensori di bonifica n. 22 (Colline del Chianti) e n. 21 (Val d'Elsa) che ogni anno contribuiscono, secondo la propria quota parte e in funzione dei benefici ricevuti dall'attività di bonifica, alla sempre maggiore sicurezza idraulica della Toscana Centrale. Si tratta di un'area vasta che comprende i bacini della Pesa, della Greve, dell'Ema e della Piana di Settimo e il bacino idrografico del Fiume Elsa, dei suoi affluenti (Staggia, Foci, Drove, Orme, Agliena, etc.) e della Piana Empolese.

"Il Consorzio è un ente tecnico-operativo altamente specializzato e grazie a un contributo di bonifica di circa 7 milioni l'anno la nostra attività operativa sta cominciando a dare i suoi risultati tangibili su circa 2060 km di reticolo idrografico" spiega il Commissario Straordinario Mauro Cresti. "Il Consorzio esegue la manutenzione programmata su circa 350 km di argini e di canali e 48 ettari di aree golenali; mantiene in efficienza circa 160 organi mobili di opere idrauliche (portelle, paratoie, etc.); controlla circa 960 tra opere strutturali longitudinali e trasversali (protezioni di sponda con muri, gabbioni, scogliere, palificate, traverse, platee di fondazione, rampe in scogliera, etc.) e gestisce 33 casse di espansione (superfici interessate pari a circa 315 ettari): investe così, direttamente sul territorio, le risorse che prende dal medesimo territorio con il tributo di bonifica".

E la "filiera corta" della difesa del suolo si rafforza quest'anno grazie alla nuova modalità di riscossione, interamente gestita dal Consorzio secondo le linee guida e le favorevoli condizioni economiche pattuite tra Poste Italiane e tutti i consorzi di bonifica della Toscana; un sistema interamente nuovo che comporta un risparmio in termini economici e dunque maggiori risorse disponibili per i lavori sul territorio.

L'avviso di pagamento per il contributo di bonifica 2012, che arriverà soltanto a casa dei proprietari di terreni o fabbricati che rientrano nel perimetro di contribuenza, avrà un formato e una grafica personalizzata con il logo del Consorzio, i bollettini precompilati, tutte le istruzioni per il pagamento e i contatti per richiedere informazioni e approfondimenti. Da quest'anno dunque la comunicazione ai consorziati si fa più semplice, chiara e completa e aumentano le modalità di pagamento: presso tutti gli Uffici Postali solo ed esclusivamente con i bollettini postali precompilati allegati all'avviso (in caso di mancato recapito o smarrimento è possibile chiederne una ristampa al Consorzio); on-line e con carta di credito sul sito www.poste.it ma anche presso i tabaccai o con il cellulare (solo per i clienti Postemobile).

Il termine ultimo per il pagamento degli avvisi per quest'anno è al 10/12/2012 ma per gli importi superiori a 100 € è possibile rateizzare pagando due bollettini con scadenza al 10/11/2012 e al 10/12/2012. Dopo tali scadenze, il Consorzio trasmetterà l'elenco di chi non ha assolto bonariamente al tributo ad Equitalia Spa, che emetterà la relativa cartella di pagamento con l'aggiunta delle sole spese di notifica.

E per chi risulta ancora piuttosto "indigesto" contribuire per la prevenzione idraulica del territorio, ecco almeno una buona notizia: trattandosi di contributo obbligatorio per legge l'importo versato è totalmente deducibile con la dichiarazione dei redditi; basta indicare nel rigo "Altri oneri deducibili" l'ammontare del contributo consortile con la descrizione "Bonifica".

Confermata la piena assistenza ai cittadini-consorziati:
linea telefonica dedicata (INFORMAZIONI TRIBUTO: 055 26 39 288 - dal LUNEDI' al VENERDI': 9 - 13 e 14.30 - 17.30);
Uffici Servizi al Pubblico presso la sede di FIRENZE in Via Verdi, 16 al 4° piano e presso gli uffici di EMPOLI in Piazza del Popolo, 33 al 1° piano, con i seguenti orari di aperura: Lunedì, Mercoledì, Venerdì: 9 - 13; Martedì e Giovedì: 9 - 13 e 14.30 - 17;
Sito Internet: www.cbtc.it, Email: info@cbtc.it e PEC: consorziobonificatoscanacentrale@pec.it

"Nei prossimi mesi, come al solito, i nostri uffici di Firenze e di Empoli saranno a completa disposizione di chiunque voglia studiare meglio la materia, sciogliere ogni dubbio e risolvere ogni problema relativo al pagamento" ribadisce Mauro Cresti. "Ma il Consorzio di bonifica non può e non deve essere conosciuto solo per il tributo; invitiamo tutti ad andare oltre i luoghi comuni e approfondire la nostra funzione e le nostre attività operative. Nelle prossime settimane noi presenteremo ai sindaci dei 32 comuni presenti nei comprensori il bilancio di previsione 2013 e il prossimo Piano triennale delle attività; ai consorziati chiediamo di collaborare con le segnalazioni". Il Consorzio compie infatti un importantissimo numero di interventi in seguito a comunicazioni di altri Enti, associazioni e cittadini-consorziati che vivono sul territorio Grazie a questo sistema di profilassi e di prevenzione si evitano problemi di maggior entità e quindi interventi di maggior costo: solo nel 2011 sono stati eseguiti 245 interventi (in media uno a giorno lavorativo) a seguito di 507 segnalazioni.

Fonte: CONSORZIO DI BONIFICA PER LA DIFESA DEL SUOLO E LA TUTELA DELL'AMBIENTE DELLA TOSCANA CENTRALE
Allegati:
Scarica questo file (270 - Ambiente - Tributo Bonifica.pdf)270 - Ambiente - Tributo Bonifica[comunicato stampa integrale]369 Kb
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 25 Ottobre 2012 08:00 )
 
fine