Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie HOHO'... come è "boccaccesca" l'arte contemporanea

HOHO'... come è "boccaccesca" l'arte contemporanea

PDF  Stampa  E-mail 
HoHo logo webAgosto all'insegna dell'arte contemporanea in Palazzo Pretorio, dove prosegue (fino a domenica 2 settembre) la mostra HOHO', gli artisti contemporanei incontrano il Decameron a cura di Marco Bazzini. La mostra, ingresso 4 euro, comprende anche l'ingresso a Palazzo Pretorio e Casa Boccaccio. Ingresso libero per i residenti a Certaldo.

In mostra opere di tre giovani artisti italiani, già affermati internazionalmente, che nelle loro poetiche trattano temi e atmosfere tipicamente boccaccesche e sono Francesco De Grandi, Andrea Mastrovito e Andrea Salvino. Insieme alle loro creazioni, le opere pittoriche dei più celebri nomi della pittura italiana del '900 ispirate alle novelle del Decameron, facenti parte della vastissima collezione comunale "Omaggio degli artisti contemporanei a Giovanni Boccaccio" nata a partire dal 1967: Floriano Bodini, Massimo Campigli, Agenore Fabbri, Pericle Fazzini, Emilio Greco, Renato Guttuso, Carlo Levi, Silvio Loffredo, Mino Maccari, Giacomo Manzù, Francesco Messina, Mirko (Basaldella), Antonietta Raphael Mafai, alcuni dei nomi presenti in mostra.

L'iniziativa, promossa da Comune di Certaldo, Regione Toscana, Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, è il primo evento delle celebrazioni dei 700 anni della nascita di Giovanni Boccaccio che ricorrono nel 2013. La mostra è stata visitata oggi dall'Assessore alla cultura Giacomo Cucini e dal curatore e direttore del Centro Luigi Pecci, Marco Bazzini assieme ai funzionari e dirigenti della Regione Toscana che hanno seguito la nascita di questo progetto.
"La mostra suggerisce allo spettatore, fin dall'inizio del percorso, la necessità di un proprio ruolo attivo di fronte all'arte contemporanea – spiega il curatore della mostra, Marco Bazzini – non soltanto per ricercare un legame con i temi e le storie narrate nel libro ma più in generale come modo di porsi davanti a tutte le opere d'arte. Un atteggiamento necessario e imprescindibile ancor più quando un'immagine incontra un testo scritto instaurando con lui un inevitabile rapporto di infedeltà".

"Ringraziamo la Regione Toscana per aver creduto nel progetto, che vogliamo proseguire nel prossimo anno durante il clou delle celebrazioni boccacciane per lanciare un nuovo appello agli artisti che vorranno creare ispirandosi alla cultura ed alle opere di Giovanni Boccaccio Boccaccio - dice l'assessore alla cultura, Giacomo Cucini - il programma delle celebrazioni si sta caratterizzando sempre di più per eventi di importanza nazionale e per le relazioni internazionali. Questo progetto espositivo, oltre ad essere un evento culturale aperto all'internazionalità, ha il pregio di valorizzare il patrimonio culturale di cirrca 700 disegni e dipinti dell'Omaggio a Boccaccio possedute dal Comune e che da alcuni anni ci siamo impegnati a ricatalogare e che oggi vengono di nuovo esposte".

La mostra resterà aperta fino al 2 settembre, orario tutti i giorni 9,30-13,30 e 14,30-19,00. Ingresso euro 4, gratuito per i residenti a Certaldo. Info tel. 0571 661265.

Certaldo, venerdì 3 agosto 2012
Allegati:
Scarica questo file (194 - Cultura - HOHO.pdf)194 - Cultura - HOHO.pdf[comunicato stampa integrale]85 Kb
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 09 Agosto 2012 07:27 )
 
fine