Logo dell' Ente

Notice
Home Archivio notizie Parcheggio facile e informazioni stradali: è la infomobilità

Parcheggio facile e informazioni stradali: è la infomobilità

PDF  Stampa  E-mail 
HELLO CAR - DISPOSITIVO 1 - webIl Comune di Certaldo sarà interessato, nei prossimi mesi, da una riorganizzazione della mobilità a seguito della apertura della nuova SR 429, con cambiamenti di viabilità e sensi di circolazione e relativa segnaletica. In questo ambito di riorganizzazione della mobilità ormai prossimo, è stata stipulata una convenzione, a carattere sperimentale, con l'azienda SDG Nexus, per attivare servizi innovativi ed originali rivolti agli automobilisti.
"Questi servizi prevedono la possibilità di fornire dalle informazioni in mobilità sulle variazioni alla viabilità ma anche su eventi ed iniziative – ha spiegato stamani ai giornalisti il sindaco di Certaldo, Andrea Campinoti – consentono il pagamento della sosta con moneta elettronica, e sono possibili grazie ad un dispositivo realizzato da un azienda certaldese e brevettato a livello internazionale, che ci permetterà così di sperimentare strumenti innovativi che facilitano la mobilità dei veicoli senza sostenere costi".
La sperimentazione della infomobilità sarà possibile grazie al dispoitivo "Hello Car", un brevetto internazionale dell'azienda certaldese SDG Nexus. Dal 1 marzo 2012 e per la durata di un anno, 250 automobilisti certaldesi, selezionati dalla SDG Nexus, avranno gratuitamente il dispositivo "Hello Car" e potranno utilizzare gratuitamente tutti i servizi.
"Hello Car" è composto da due oggetti: una "scatola nera" (Blackbox), terminale senza display, da installare in macchina, nascosta sotto la plancia, capace di connettersi alla rete GSM, rilevare la propria posizione tramite il sistema satellitare GPS ed integrare un sistema accelerometrico per rilevare urti; un terminale "portatile" con display e tastiera (Hello Control), che si connette con la Blackbox e ne controlla il funzionamento. Il dispositivo, una volta che l'auto si ferma, è in grado di individuare in quale zona ci troviamo, se autorizzata o meno per la sosta, se gratuita o a pagamento e, in quest'ultimo caso, consente il pagamento con moneta elettronica, premendo un semplice bottone, per il tempo esatto in cui l'auto sta ferma in sosta, perchè se l'automobilista riparte senza disattivarlo il dispositivo "stacca" da solo. Oltre al pagamento automatizzato dei parcheggi, per i quali viene fornita anche una carta di credito ricaricabile senza canone per ricaricare il credito sul dispositivo, "Hello Car" permette di ricevere informazioni mirate, a seconda della zona in cui ci si trova, avvertendo così su eventuali chiusure di strade o cambiamenti improvvisi della viabilità, sulla pulizia delle strade, o di ricevere informazioni su eventi ed iniziative promosse dall'amministrazione comunale. Ma non solo. Il dispositivo consente la localizzazione satellitare del veicolo tramite un portale dedicato, per sapere dove si trova la propria auto, permette di inviare degli sms di S.O.S. in modo automatizzato in caso di urto o tamponamento del veicolo, S.O.S. manuale da parte dell'automobilistra in caso di emergenza, avvisi di superamento della recinzione geografica o di superamento della velocità che si sono preimpostati sul portale, particolarmente utili nel caso che l'auto venga data ad un altra persona con vincoli precisi, segnala un eventuale furto se si muove senza che sia presente la "Hello Key", una chiave elettronica da abbinare al tradizionale mazzo di chiavi dell'automobilista.
"Ringrazio il Comune di Certaldo per l'opportunità che ci dà di sperimentare questo servizio – ha detto Alberto Bruni, Amministratore delegato della SDG Nexus – un brevetto che contiamo di esportare poi in grandi realtà cittadine e anche all'estero. "Hello Car" ha il vantaggio di integrare in un dispositivo tanti servizi utili: dal pagamento del parcheggio all'antifurto, dalla localizzazione del mezzo all'invio di sms in caso di emergenza, fino al controllo delle ZTL o ad usi commerciali per le flotte aziendali. Abbiamo fatto un investimento importante e mettiamo a disposizione gratuitamente 250 dispositivi, confidando che l'utenza che abbiamo selezionato, alla quale offriremo oltre al dispositivo i servizi per tutta la sperimentazione, possa contribuire a perfezionare questo strumento".
Unico costo per l'utente sarà, naturalmente, il pagamento della sosta nelle aree a pagamento. E proprio per garantire che le somme versate nel sistema vengano ben gestite, è stato creato, grazie a Banca di Credito Cooperativo di Cambiano e ad Invest Eurofid, un "trust", un soggetto terzo che custodisce le somme versate dagli automobilisti per il pagamento della sosta e che le eroga, nelle proporizoni stabilite dalla convenzione, solo nel momento in cui si paga realmente per la sosta. "La presenza del trust garantisce l'automobilista, l'ente locale e l'azienda che fornisce il servizio di pagamento della sosta – ha spiegato David Bartolini, della Banca di Credito Cooperativo di Cambiano – inoltre il nostro istituto offre gratuitamente a chi parteciperà alla sperimentazione la Cabel Pay, una carta di credito ricaricabile con la quale si potrà ricaricare tramite internet il credito su Hello Car".
La sperimentazione inizierà ufficialmente il 1 marzo 2012 ed il Comune di Certaldo monitorerà periodicamente il funzionamento del sistema fino alla conclusione della sperimentazione che avrà durata di un anno.

Allegati:
Scarica questo file (029 bis - Hello Car.pdf)028 CS - Mobilità[comunicato stampa integrale]85 Kb
Scarica questo file (Hello Car - 1 da sx Bartolini, Campinoti, Bruni, Gironi.JPG)immagine per i mass media[Infomobilità - presentazione progetto Hello Car]363 Kb
 
fine